09 Set 2020

Indicazioni sull’inizio dell’anno scolastico

Lunedì 14 settembre ‘ 20  la scuola riapre con le  lezioni in presenza e nel rispetto delle condizioni materiali che possono garantire la non diffusione del contagio da corona virus. . Le aule hanno già i banchi sistemati nel rispetto della distanza prescritta dal protocollo di sicurezza e in tutti gli spazi interni della scuola vi sono riportate le poche e fondamentali regole che proteggono dalla diffusione del virus. Sono regole che vanno seguite anche nella quotidianità e fuori dalla scuola ossia:  non si esce di casa se si avvertono sintomi influenzali e si ha febbre; si viene a scuola con la mascherina che può essere tolta solo quando si è seduti  per le lezioni e in posizione statica;  chi  non ha la mascherina la riceve all’ingresso, ma non può non averla perché di certo ha usato i mezzi di trasporto per venire a scuola. A scuola ci sono più postazioni per usare igienizzanti per le mani. Se qualcuno si sente male  a scuola, scatta la procedura che vede coinvolta anche l’Asl e che è richiamata nel Documento valutazione rischi di cui un estratto è pubblicato sul sito. Data la non capienza delle aule per ospitare tutti alla  distanza di sicurezza,  le classi del triennio (e anche le classi seconde della sede di Via Curiel)  saranno  presenti a gruppi e a giorni  alterni in aula, mentre l’altra metà non presente in alternanza seguirà  la lezione contemporaneamente a distanza.  Di seguito viene riportata la circolare con le prime indicazioni operative sulla didattica integrata, gli orari di entrata e le modalità da seguire per ridurre al minimo i rischi e poter stare bene a scuola. Va da sé che anche le migliori regole non assicurano sempre la buona riuscita delle cose: dipende da come le regole sono seguite  e vissute. Per questo mai come  nel nostro caso e fuor di retorica  la cooperazione e la responsabilità di tutti sono la condizione per poter apprendere bene  e proseguire in sicurezza l’anno scolastico. Promuovere la cooperazione, coltivare il senso di responsabilità, mantenere vivo lo spirito critico,   sono anche il compito che ci assumiamo come comunità educante.

Buon anno scolastico a tutti!

Giovanni Maliandi

Dirigente dell’Ips Cavalieri

Indicazioni operative  sull’inizio dell’anno scolastico